fbpx

Ricercare la semplicità per avere risultati migliori.

Ricercare la semplicità per avere risultati migliori oggi sembra essere l’unica via percorribile per poter migliorare la propria attività.

È vero, occorre essere sempre creativi, innovativi, ma questo non significa obbligatoriamente ricercare la complessità, l’effetto facile, la spettacolarizzazione, spendendo anche grosse somme di denaro senza poi avere guadagni concreti.

La formazione aiuta a capire quali possono essere le scelte da fare, ma è anche vero che quando si ha conoscenza del mondo digitale o più in generale della rete, automaticamente ci si chiede: Come faccio a essere semplice se la tecnologia è sempre più complessa?

Oggi, con il disastro del Covid-19 e la chiusura di diverse attività sembra tutto più difficile, ma è appunto per questo che occorre rendere le cose più accessibili, più dirette, facendo riscoprire il gusto della semplicità, cercando di assottigliare quella linea che separa la realtà dalla totale finzione.

Naturalmente tutti hanno bisogno di evadere, tutti hanno bisogno di vedere, sentire e ascoltare qualcosa che riesca a trasportarli da un’altra parte, ma occorre anche tenere presente dei fattori concreti e reali, perché la comunicazione deve sempre seguire i tempi che stiamo vivendo.

In questo momento un fattore determinante per il consumatore, è sicuramente quello economico, perché la crisi ha influito notevolmente sulle tasche di tutti noi, quindi la proposta di un prodotto dovrà essere calibrata. Se sei un food blogger per esempio, oltre al prodotto (magari molto costoso) che stai giustamente pubblicizzando, ricordarti che magari non tutti potranno permetterselo e quindi aggiungi anche qualcosa che sia alla portata di più persone, riuscendo così ad allargare la tua rete e raggiungere categorie diverse.

Per avere una comunicazione di valore occorre sempre ricordarsi di essere prima di tutto un consumatore, una persona in carne e ossa e non solo una proiezione,  un’immagine tanto perfetta da portare chi la guarda a pensare che il web sia solo apparenza, un luogo viscido e fasullo popolato solo da narcisisti, quando invece può essere un canale accessibile e stimolante per tutti.

Parlando sempre di fattori concreti, da un recente sondaggio è emerso che gran parte della popolazione non ha un rapporto sereno con il cibo, la cosa non riguarda solo chi soffre di disturbi alimentari, ma bensì una fetta di persone molto più ampia. Perché allora mostrare cibi succulenti e dolci ipercalorici se poi questo non rispecchia la visione di tanti?

Questo naturalmente non vuole dire imporre un’immagine oscura o tormentata degli alimenti, ma significa prendere in considerazione diverse possibilità di visione.

In momento in cui è obbligatorio il distanziamento, il significato della comunicazione assume un altro valore, occorre sentirsi vicini, anche se distanti.

Una foto perfetta, definita, colorata e brillante è importante per soddisfare l’occhio, elemento fondamentale quando si parla di cibo, ma è fondamentale anche selezionare i momenti di vita di tutti i giorni, fotografare gli istanti in cui si lavora, si crea,mostrando il proprio impegno per raggiungere un obiettivo, in modo da diminuire la distanza tra chi produce e chi consuma, tra chi sta dietro e chi sta davanti allo schermo, tra chi decide di seguirti e chi invece ti abbandonerà.

Anche se cambieranno tante cose in futuro, il valore che decidi di comunicare è un algoritmo che nessuno, a parte te, può cambiare.

Lascia un commento

whatsapp chat icon